Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Polenta che passione

La polenta è una pietanza che si prepara principalmente nelle stagioni più fredde. Calda e succulenta, può essere accompagnata da carne, pesce, formaggi, uova e verdure. È così versatile che a volte viene definita come “pane povero.

La polenta è principalmente a base di farina di mais e acqua. Si prepara, da tradizione, in un paiolo di rame, mescolando con un bastone di legno.


Diversi tipi di polenta

Polenta gialla
È quella più comune, a base di farina di mais gialla.

Polenta bianca
È a base di farina di mais bianca e ha un gusto più delicato rispetto a quella gialla. Per questo motivo si abbina maggiormente col pesce.

Polenta taragna
È a base di farina di mais gialla e di farina di grano saraceno. Si abbina molto spesso con i formaggi.

Versate la pasta di datteri nel primo composto e mescolate il tutto.

Diversi tipi di polenta

La polenta può essere sia un piatto povero che pregiato, a seconda degli abbinamenti.
La versione più povera per eccellenza è la polenta al latte oppure la polenta con le uova. Soprattutto quest’ultimo è un piatto molto sostanzioso, normalmente condito con del burro fuso.
Famosissima è la polenta concia, ovvero la polenta con formaggio, servita solitamente in un coccio di rame ed è tipica delle zone montane.
Sempre nelle zone montane, la polenta si abbina spesso con la salsiccia o la selvaggina.
Soprattutto nella zona del Veneto, la polenta viene abbinata anche col pesce, in particolare modo con i moscardini in umido oppure il baccalà.

La polenta tradizionale si cuoce solitamente in un’ora. Esistono però anche delle versioni di polenta istantanea, pronta in pochi minuti. In caso vi avanzasse della polenta ci sono diversi modi per recuperarla. Potete affettarla, grigliarla e gustarla come fosse una bruschetta da farcire. Oppure tagliatela a dadini e servitela con dei tocchetti di salsiccia, come fingerfood da aperitivo. Un modo alternativo per recuperare la polenta avanzata è usarla per la preparazione degli gnocchi. Basta mescolarla con uova, parmigiano e un po’ di semola. Formate poi gli gnocchi e fateli cuocere in abbondante acqua salata. Serviteli preferibilmente con un sugo rosso.

Promozioni

DA BENNET: LA TAVOLA IMBANDITA

DA BENNET: UN NATALE STRAORDINARIO

DA BENNET: REGALI SOTTO L'ALBERO

DA BENNET: ADDOBBI NATALIZI

DA BENNET: SPECIALE GIOCATTOLI