Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

I giardini di primavera: come curare i fiori di stagione

“La terra ride nei fiori” scriveva Ralph Waldo Emerson. Ed è evidente che, con l’arrivo della primavera e lo sbocciare dei primi fiori, tutto si colora e sprigiona allegria. Perché allora non portare la felicità in casa, creando un piccolo giardino con i vostri fiori di stagione preferiti? Con la nostra mini guida avete un vademecum su come averne la massima cura.

Primavera, tempo di fiori e di vita all’aria aperta. Con la nostra mini guida avete una risorsa per scoprire come curare al meglio i vostri giardini (non importa se piccoli o grandi) e renderli più colorati e fioriti che mai. Uno spazio tutto vostro da trasformare in un delizioso spicchio di paradiso a cielo aperto, fatto di creatività e profumi delicati. E se volete dotarvi degli strumenti migliori per far crescere il vostro giardino domestico, ecco due spunti targati Bennet Club. Nel nuovo Catalogo 2019, trovate un abbonamento di 6 numeri a Gardenia, la rivista specializzata per chi ama fiori e piante, disponibile con soli 1.900 punti. In più, potete scegliere, con 1.950 punti oppure con 900 punti + 10.50 euro, le cesoie da giardino con impugnatura ergonomica e regolabile, firmate Gardena.


Le primule.

Se non siete ancora dei pollici verdi, cominciate dalle primule, che simboleggiano la quintessenza della primavera. Che le coltiviate in vaso o in piena terra, le primule hanno davvero pochissime esigenze e la loro resa, in termini di colori, è assicurata. Sono i primi fiori a spuntare verso la fine dell’inverno, infatti non amano molto il calore. Per questa ragione, evitate di esporli troppo e prediligete zone di ombra e riparate.


Tulipani.

Eleganti nella loro semplicità, delicati e fortissimi al tempo stesso (i loro bulbi sono tra i più duraturi), i tulipani non possono mancare nel vostro giardino di primavera. Richiedono una manutenzione piuttosto leggera che prevede l’esposizione in un posto caldo e al sole e l’annaffiamento ogni due giorni circa.


Lavanda.

La lavanda ha tante proprietà benefiche per la cura e il benessere della vostra persona. Coltivarla è semplice e richiede pochi accorgimenti importanti: cercate un’area del giardino che sia ben ventilata e allo stesso tempo esposta al sole; evitate la vicinanza con altre piante e prediligete un terreno poco umido. La lavanda richiede di essere innaffiata con regolarità ma senza esagerare. Vi ricambierà con un profumo unico e inconfondibile per tutta la stagione.

E voi, come vi prendete cura dei vostri fiori in giardino durante la primavera?

Raccontateci le vostre scelte e tecniche di cura dei giardini di primavera sulla pagina Facebook di Bennet