Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Come gestire gli amici ritardatari

Eccoli, i vostri amici ritardatari: come sempre si sono presentati all'appuntamento in ritardo di un'ora.

Gli amici ritardatari possono rappresentare una seria minaccia alla vostra serenità. Con la nostra mini guida scoprirete come gestirli e proteggere il vostro sistema nervoso messo a dura prova dall'orologio altrui.

Come gestire gli amici ritardatari? Apparentemente, può sembrare un problema piccolo ma nella quotidianità l’amico ritardatario mette davvero in difficoltà. La puntualità, infatti, è un segno di rispetto per gli altri e un modo per dare valore all’amicizia stessa. Eppure, alcune persone sono ritardatarie croniche e proprio non ce la fanno a rispettare i tempi. Con la nostra mini guida scoprirete come affrontare questa spinosa faccenda.


Contate fino a dieci.

Arriva il solito messaggio che recita: “sto arrivando” ma voi sapete perfettamente che il vostro amico è ancora a casa in pantofole. Come comportarvi? Per evitare di litigare, siate onesti. Quando, dopo un’ora, arriverà trafelato e pieno di valide motivazioni (solitamente il gatto gli ha spostato le lancette dell’orologio) spiegategli, con molta calma, che il suo atteggiamento vi fa sentire a disagio.

Se siete in gruppo.

Se siete in gruppo, le cose si complicano ulteriormente. Quando, ad esempio, avete preso un impegno insieme, anche se si tratta di qualcosa di divertente come l'organizzazione di un capodanno o di una vacanza, è importante che tutti siano presenti e partecipi. In quel caso, attuate qualche piccola strategia anti-ritardatari. Dal dare un orario anticipato al prendere di petto la faccenda parlandogli collettivamente: fate in modo che il vostro amico allergico alla puntualità prenda consapevolezza di essere in difetto e si impegni a rimediare.

Limitate i danni.

Tutto dipende dalle proporzioni dei ritardi dei vostri amici e dalla loro frequenza. Se è arrivato una volta dieci minuti dopo a un apericena, il vostro amico è una persona normalissima. Se invece arriva sempre molto tardi e in modo costante, limitate i danni. In casi estremi, valutate addirittura bene i vostri sentimenti per questa persona che purtroppo è afflitta da un problema poco adatto alla vita sociale. Invitatelo a indagare le motivazioni profonde del suo disturbo mostrandovi disponibili, nel caso, ad aiutarlo.

Come gestite gli amici ritardatari?
Raccontateci come fate a sopportare gli amici perennemente in ritardo sulla pagina Facebook di Bennet.

Promozioni

DA BENNET: ACCENDI L'ENERGIA

DA BENNET: SCONTO 40%