Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Chi cambia il pannolino? Come dividersi i compiti quando arriva un bebè

Ogni coppia è a sé, così come lo è ogni famiglia. In più, quando arriva un bebè a rivoluzionare gli equilibri, ognuno reagisce a modo suo, ed è proprio questo ciò che rende bella e colorata la vita. C’è però una costante, molto pratica, che va affrontata un po’ da tutti: la divisione dei compiti domestici, specialmente quando il nuovo arrivato è molto piccolo. Con la nostra mini guida avrete qualche dritta per organizzarvi al meglio.

Quando a casa arriva un bebè, insieme al suo carico di gioia ed emozioni intense, porta con sé anche tanti impegni e cose pratiche da fare. Cambiano gli equilibri, ci si trasforma e tocca ritrovare una routine che vada bene per tutti. La parola d’ordine è dunque organizzazione. Chi fa cosa? Ma soprattutto: chi cambia il pannolino? A questa e ad altre domande su come dividersi equamente i compiti risponderà la nostra mini guida. Buona lettura!


Accettare il cambiamento.

All’inizio può non essere semplice. Quando arriva una nuova persona in famiglia, le cose cambiano. Succede lentamente e le prime trasformazioni si possono già percepire durante la gravidanza ma poi, quando ci si trova tra le braccia il tanto atteso frugoletto, si ha sempre la sensazione di trovarsi impreparati. Il primo passo, allora, è quello di accettare che si sta cambiando insieme e perdonarsi i momenti di debolezza. Siete umani e non dei robot. Per quanto ci si possa preparare e informare, l’arrivo di un figlio è sempre uno stravolgimento in positivo, sicuramente, ma che comporta qualche notevole riassestamento interiore ed esteriore.

Passare all’azione.

Una volta metabolizzato il grande evento, tocca agire! La casa da mandare avanti, le lavatrici, gli impegni con il pediatra, la vita sociale e soprattutto: cambiare un considerevole quantitativo di pannolini. Una sola persona non può fare tutto: sfoderate tutta l’empatia che avete a disposizione e parlate chiaramente in famiglia. Di fondamentale importanza è l’aiuto reciproco. Se prima magari alcuni compiti potevano essere sbilanciati, ora vanno spartiti un po’ ciascuno. Sedetevi a tavolino e cominciate a scrivere. A voi toccherà cambiare i pannolini di giorno, ad esempio, ma il partner cambierà quelli serali. Voi farete le lavatrici e il partner stenderà. Voi riordinerete e il partner farà la spesa. Non siate eccessivamente schematici ma rigorosi il giusto per sentirvi sicuri e stabili.

Attenzione ai pasti.

Quando in famiglia arriva un neonato, i pasti diventano un tema di particolare importanza. Se la mamma sceglie di allattare al seno, ad esempio, avrà bisogno di curare l’alimentazione in modo particolare e in generale il tempo a disposizione per cucinare sarà ridotto all’osso. Tra il lavoro del partner e l’accudimento del bebè: chi cucina? Un’idea furba, oltre a lanciare un SOS ai nonni e agli amici, è quella di pianificare un menu settimanale. Saprete per tempo cosa ci sarà in tavola ogni giorno e preparando tutto nel weekend, non vi resterà che scaldare i pasti di volta in volta. E per rendere l’operazione più agile e veloce potete affidarvi a un comodo forno a microonde e andate sul sicuro. Un forno a microonde digitale con 8 programmi diversi pre-impostati è vostro gratis con 8.900 punti della Raccolta Bennet Club, oppure con 4.500 punti + € 44,00.

E voi, come affrontate la divisione dei compiti quando arriva un bebè in famiglia?
Raccontateci le vostre strategie per dividersi equamente i compiti in famiglia quando arriva un neonato sulla pagina Facebook di Bennet.

Promozioni

DA BENNET: SCONTO 50% 40% 30%

DA BENNET: ADDOBBI NATALIZI

DA BENNET: IL CALORE DELL'AUTUNNO

DA BENNET: SPECIALE GIOCATTOLI