Skip Navigation LinksHome > Editoriale Tag > Editoriale Articolo

Temperature adatte ai bambini: in casa e per il bagnetto

Quando arriva la stagione fredda, una delle domande che si pongono più frequentemente i neogenitori è: quali sono le temperature ideali per la casa e per il bagnetto? La risposta non è univoca perché ogni casa (e ogni bambino) è a sé ma con la nostra mini guida avrete una bussola per orientarvi su un tema sempre importante per il benessere di tutta la famiglia.

Sembra un paradosso, ma, non appena arrivano i primi freddi, si comincia a pensare più che mai al caldo focolare domestico. In particolare, quando in famiglia ci sono i bambini, che siano neonati o più grandicelli, ci si interroga spesso su quali siano le temperature ideali sia per la casa che per il fatidico momento del bagnetto. Posto che ogni appartamento o abitazione hanno modalità proprie e spesso vincolanti, la nostra mini guida vi darà un vademecum per capire come gestire al meglio le temperature domestiche quando fuori fa freddo e godervi al meglio il momento del bagnetto. Buona lettura!


All’arrivo a casa.

Quando il neonato arriva a casa, i neogenitori sperimentano un mix di emozioni che vanno dall’euforia al desiderio di curare ogni minimo particolare per il benessere del piccolino. Uno degli aspetti più importanti di cui occuparsi, dunque, è proprio quello della temperatura della casa. La giusta misura si aggira tra i 18 e i 20 gradi, soprattutto nella stanza in cui il bimbo dorme. Non serve che faccia più caldo, anzi meglio un po’ di fresco affinché il bebè possa respirare meglio e dormire un sonno più sereno. Se poi desiderate il miglior spazio-nanna per il vostro piccolo, l’ideale è una poltroncina sacco Doomoo. Morbida e soffice, la poltroncina è riempita con minuscole microsfere che permettono al bambino di riposare in una posizione ergonomica evitando posture scorrette. E può essere vostra grazie alla Raccolta Bennet Club gratis con soli 11.900 punti oppure con 6.700 punti + € 52,00.

Bambini e temperature.

Più in generale, i bambini sono persone come noi, sembra scontato ricordarlo ma spesso, quando si tratta di temperature, i neogenitori rischiano di fare confusione. Non è necessario, dunque, coprirli troppo. Tra il loro abbigliamento e il nostro, in definitiva, non dovrebbero risultare differenze troppo marcate. In più, ricordate che, anche quando fa più freddo, ai piccoli piace uscire e stare all’aria aperta. Meno salutare, invece, soprattutto i primi mesi, è portarli in luoghi troppo affollati o surriscaldati, meglio una lunga e rigenerante passeggiata al parco.

Il bagnetto.

Trascorsi i primissimi giorni di vita, quando l’ombelico del bebè deve ancora cicatrizzarsi dopo il parto, è tempo di cominciare a fare il bagnetto. Sarà per lui e per i genitori un momento tenero e di relax da vivere ogni giorno come una sana routine. Ma a quali temperature preparare l’acqua per il piccolo? L’ideale si aggira attorno ai 37 gradi. L’acqua dunque non dovrà risultare né troppo calda né troppo fredda. In ogni caso, come in tutto, armatevi di buon senso e valutate voi stessi in prima persona le reazioni del piccolino. Solitamente, i bimbi amano l’acqua e non perdono occasione, crescendo, di divertirsi giocando con pupazzetti o con libri di plastica specifici per il bagnetto. E per rendere perfetto il loro momento di coccole giornaliero, l’ideale per ogni neogenitore è il Cofanetto baby Suavinex. Un kit perfetto con tutto ciò che serve per prendervi cura della pelle e dei capelli del vostro piccolino. Il cofanetto è vostro gratis grazie alla Raccolta Bennet Club con soli 4.300 punti oppure con 2.450 punti + € 18,50.

E voi, come gestite le temperature in casa e per il bagnetto nella stagione fredda?
Raccontateci le vostre esperienze e le vostre temperature in casa e per il bagnetto dei bimbi sulla pagina Facebook di Bennet.

Promozioni

DA BENNET: SCONTO 40%

DA BENNET: 1+1 GRATIS

DA BENNET: IL GIARDINO CHE MI PIACE