Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

La valigia del parto: come gestirla al meglio

Ci sono viaggi che portano lontano e soprattutto che cambiano per sempre la vita di chi li intraprende. Per questo tipo di viaggi, serve una valigia molto ben organizzata e fornita di tutto il necessario! E in questo caso, non si tratta di scoprire nuovi luoghi e paesaggi, ma di incontrare una persona davvero molto importante: vostro figlio. Con la nostra mini guida scoprirete allora come preparare al meglio la valigia del parto e affrontare attrezzati questa grande emozione.

La nascita di un figlio è un mondo di emozioni indescrivibili, ma soprattutto rappresenta un periodo in cui le cose pratiche da fare e a cui pensare si moltiplicano esponenzialmente. Tra queste, una delle prime dolci “incombenze” per le future mamme è senz’altro l’organizzazione della valigia per il parto. Ebbene sì, quello della nascita è l’inizio di un viaggio affascinante e molto impegnativo. È meglio dunque arrivarci preparati. Come organizzare allora una perfetta valigia del parto senza sbagliare un colpo? Semplice, con la nostra mini guida e con tanta pazienza e curiosità, per un’esperienza che vi trasformerà in toto. Buona lettura!


La valigia del parto: come gestirla al meglio

Giocare d’anticipo.

Quanto tutto fila liscio, la gravidanza dura nove mesi spaccati, ma raramente il corpo umano è così preciso. Spesso succede che il piccolo decida di anticipare un po’ il proprio arrivo. Il primo accorgimento in assoluto è dunque quello di non farvi cogliere impreparate e di giocare d’anticipo. La valigia del parto va preparata a partire dal settimo mese in poi. L’ultimo trimestre della gravidanza è proprio quello in cui si prepara il nido per accogliere il nuovo arrivato.


Variabili da considerare.

Spesso le donne in gravidanza frequentano un corso pre-parto ed è in questa occasione che viene dato loro un vademecum sulle esigenze pratiche dell’ospedale in cui intendono dare alla luce il bebè. Naturalmente, l’elenco va tenuto in considerazione e osservato alla lettera. Tenete però comunque anche conto delle variabili che possono fare la differenza. Vestitini del bebè adeguati alla stagione (non è così semplice azzeccare i tessuti giusti, specialmente con il primo figlio), tante salviette rinfrescanti dovesse fare molto caldo, un golfino d’emergenza per voi e per il piccolo.

Comfort.

Il momento della nascita del proprio bambino è sempre qualcosa di meraviglioso ed emozionante. Ma non va dimenticato che si tratta di un evento fisicamente piuttosto faticoso e spesso doloroso. Armatevi allora di tutto ciò che vi fa stare bene: una barretta di cioccolata, un dispositivo per ascoltare la musica con tanto di cuffie bluetooth. Per riuscire a rilassarvi completamente e godervi un ascolto sereno, scegliete le cuffie migliori, quelle targate Jam che, grazie alla tecnologia “on-ear”, vi isolano alla perfezione dall’ambiente circostante. Le cuffie sono vostre gratis con 5.500 punti della Raccolta Bennet Club oppure con 3.000 punti + 27 Euro. E dulcis in fundo, non scordate una vestaglia o un t-shirt cui siete particolarmente legate: sarà il vostro talismano porta fortuna. Tutto va bene se contribuisce al vostro benessere e a superare la stanchezza. Tenete duro e ricordate che adesso comincia davvero il bello.

 


E voi, come organizzate la vostra valigia per il parto?

Raccontateci le vostre idee per una valigia del parto perfetta sulla pagina Facebook di Bennet

Promozioni

DA BENNET: SPACCAPREZZI

DA BENNET: I SAPORI DELLA TRADIZIONE