Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Portare il gatto all’aria aperta è possibile?

Non dire gatto se non ce l’hai nel… parco! Ebbene sì, la tendenza del momento è quella portare l’amico micio a scorrazzare all’aria aperta. Un’attività che smentisce il falso mito secondo cui il gatto di casa, a differenza del cane, sia ben poco addomesticabile. Passeggiare con il vostro felino del cuore al guinzaglio ora è possibile: scoprite come riuscirci con la nostra mini guida.

Se siete del team gatto e la vostra vita ruota praticamente attorno a lui, questa mini guida fa per voi. Scoprirete, infatti, il modo per portare con voi il vostro felino preferito a passeggiare all’aria aperta senza rischiare fughe e graffi inopportuni. Se è vero, infatti, che il gatto è il re del focolare domestico, è altrettanto possibile addomesticare il vostro amico a quattro zampe il giusto da riuscire ad apprezzare insieme a lui una camminata outdoor. Non vi resta dunque che leggere con attenzione. E in bocca al lupo!


Portare il gatto all’aria aperta è possibile?

Sicurezza prima di tutto. 

Se il vostro adorabile micio è abituato a vivere in casa già da un po’, prestate particolare attenzione alla sicurezza quando uscite con lui. Procuratevi nello specifico un ottimo guinzaglio per gatti con tanto di pettorina (prendete le sue misure con attenzione) e premuratevi che funzioni alla perfezione. Basta, infatti, uno scatto felino a mettere il gatto domestico in pericolo. Se dovrete attraversare la strada con lui, ad esempio, controllatelo a vista e, soprattutto le prime volte, evitate di lasciarlo correre da solo. Piuttosto, prediligete un guinzaglio elastico al punto giusto da lasciargli un po’ di libertà ma sempre nel raggio ristretto del vostro sguardo. 

Un passetto alla volta.

Se in casa il micio si mostra sicuro di sé, non è detto che fuori abbia la stessa disinvoltura. Al contrario, all’aria aperta il gatto potrebbe mostrarsi timoroso e guardingo. Per abituarlo al meglio, andate per gradi. Lasciategli pettorina e guinzaglio addosso già in casa e fate in modo che si adatti alla nuova condizione. Dopodiché, aprite la porta e state a vedere. Se si mostra curioso di uscire, agevolate la sua naturale propensione e accompagnatelo fuori con calma e serenità. Fate in modo che i bambini della famiglia poi vi aiutino nell’arduo compito senza mettere troppa pressione al loro piccolo amico. 

Coccole e premi. 

Il gatto è un animale timoroso di natura (salvo rare eccezioni). E potrebbe mostrarsi particolarmente diffidente, specialmente durante le vostre prime uscite. Fate in modo di premiarlo allora con tante coccole e attenzioni. Portate con voi le sue crocchette preferite, ad esempio, e proponetegliele a metà percorso e alla fine dimostrandogli tutto il vostro apprezzamento per il suo inaspettato coraggio. E se volete proprio rendere il vostro micio ancora più felice, potete fargli due regali speciali. Per il suo divertimento, scegliete un bel tiragraffi con led Vitakraft. La colonna nasconde una luce led in movimento per stimolare la voglia di giocare del gatto… Il tiragraffi è vostro gratis con 3.490 punti della Raccolta Bennet Club oppure con 1.860 punti + € 16,30. Per il suo riposo al calduccio, invece, scegliete la cuccia  piramide Amici Preziosi, imprescindibile per i suoi irrinunciabili sonnellini. La cuccia è vostra gratis con 4.900 punti oppure con 2.400 punti + € 25,00. 

E voi, come vi organizzate per portare il vostro gatto all’aria aperta?
Raccontateci le vostre uscite con il micio sulla pagina Facebook di Bennet