Skip Navigation LinksHome > Editoriale Categoria > Editoriale Articolo

Perché il mio bambino piange?

Perché il vostro bambino piange? Se solo esistesse un’unica risposta a questa domanda, la vita dei genitori diventerebbe improvvisamente una vera e propria passeggiata. Invece da che il mondo è mondo tutte le famiglie con bambini piccoli si arrovellano su questo tema. Con la nostra mini guida, scoprite allora quali possono essere le cause del pianto del vostro bambino e come affrontare le diverse evenienze senza entrare nel panico.

Ed eccolo, il vostro angioletto che vi guarda adorante dal suo lettino. Ma non bisogna farsi ingannare da questa scena idilliaca perché entro pochi secondi la situazione potrebbe cambiare in modo radicale: il pupetto ora, infatti, è scoppiato in un pianto disperato. Che fare? Niente panico, grazie alla nostra mini guida scoprite quali possono essere i motivi del pianto del vostro bimbo e come affrontare i suoi lacrimoni senza paura.


Perché il mio bambino piange?

Le coliche!  

Ai primi vagiti del vostro bebè, troverete senz’altro un nutrito plotone di amici, parenti, nonni e zii pronti ad affermare: tutta colpa delle colichette! La risposta è sia vera che falsa. Nel senso che le tanto vituperate colichette, così diffuse da interessare in media 4 lattanti su 10, non sempre sono la vera causa del pianto del bimbo. Non correte subito dunque a questa conclusione passando ai rimedi della nonna nella speranza di fargliele passare in fretta. Se avete il sospetto che il vostro bimbo ne soffra, consultate piuttosto il pediatra e andate sul sicuro.  

Che fame. 

Un’altra ipotesi spesso tirata in ballo quando si tratta di pianti è quella della fame. Anche in questo caso, è sicuramente possibile che sia ora della pappa ma non è sempre detto che pianga per questa ragione. Il pianto, infatti, è un segnale molto tardivo della fame per un bimbo piccolo, in particolare per un lattante. Spesso, in generale, i bimbi di ogni età sanno segnalare molto bene quando è ora di mangiare senza arrivare a piangere a dirotto. In ogni caso, occhio sempre all’orologio, magari è proprio tempo di una buona merenda

Strapazzami di coccole. 

Infine, escluse tutte le cause di salute e il semplice desiderio che gli venga cambiato il pannolino, il vostro bimbo potrebbe piangere semplicemente per un desiderio di coccole da parte di mamma e papà. Spesso infatti il vostro piccolo non desidera altro che essere preso in braccio e cullato dolcemente tra sorrisi e ninne nanne. Fategli sentire allora tutto il vostro affetto attraverso le coccole, farà bene anche a voi! E se volete dargli la possibilità di rilassarsi e di godersi la vostra compagnia tranquillo e al sicuro, potete scegliere una comoda poltroncina targata domoo. Morbidissima, è assolutamente perfetta per il neonato. Con base gommata stabile a terra, è riempita con minuscole microsfere che permettono al bambino di riposare in una posizione ergonomica evitando posture scorrette. La poltroncina è vostra gratis con 11.900 punti oppure con 6.700 punti + € 52,00 della Raccolta Bennet Club. Nota bene: il premio si può ritirare fino al 31.03.2019. 

E voi, sapete riconoscere i motivi del pianto del vostro bambino?
Raccontateci come fate a decodificare i pianti dei vostri bambini sulla pagina Facebook di Bennet

Promozioni

DA BENNET: SOTTOCOSTO ANNIVERSARIO

DA BENNET: LA TUA CASA RISPLENDE

DA BENNET: ESTATE POP - TUTTI AL MARE