Ritiro: 08:00 di sabato Primo ritiro dalle: 08:00 di sabato
Punto Vendita
Montano Lucino

Fasce Disponibili
Carrello
Il tuo Carrello
Pezzi   0
Calcola Scontrino
Totale 
Vedi prodotti
Primo ritiro disponibile: sabato alle 08:00
Procedi all'acquisto
Svuota carrello Salva il carrello in Lista
Il tuo Punto Vendita Bennet
Il tuo Punto Vendita Bennet
Montano Lucino (CO)
Aperto oggi dalle 08:30 alle 20:30
Primo ritiro disponibile: sabato alle 08:00
SCOPRI BENNETDRIVE: FAI LA SPESA ONLINE E RITIRA GRATIS IN PUNTO VENDITA, SELEZIONANDO L'ORARIO PER TE PIÙ COMODO.
In famiglia

Giocare per crescere

3 minuti di lettura
Giocare per crescere Giocare per crescere
Salva
Download

Il gioco è una attività importante a tutte le età in quanto facilita, con modalità di volta in volta differenti, l’espressione delle proprie emozioni, permette di riconoscerle e controllarle, di stabilire rapporti sociali e di definire il contatto con la realtà.
In particolar modo per un bambino giocare è naturale. Il gioco, infatti, lo aiuta a compiere azioni che rispondono a uno schema di regole e ad applicare il pensiero astratto per trovare soluzioni ai problemi.


Giochi al chiuso, fantasia in volo


Quando un bambino si trova nella sua cameretta a giocare, può utilizzare i suoi giocattoli secondo le regole previste o inventarne di nuove, esercitando così la sua creatività e sperimentando le capacità cognitive. Infatti, inventare storie e usare la fantasia sono attività che il bambino svolge principalmente quando è da solo. Se racconta una storia inventata da lui con i suoi giocattoli:
- sta usando il linguaggio,
- sta sviluppando la sua capacità di astrazione,
- sta applicando modalità di problem solving.

Inoltre, quando un bambino gioca svolgendo azioni simboliche, di finzione e imitazione sta attivando una funzione importante del cervello: l’immaginazione, essenziale per proteggere la salute mentale, anche da adulti, in quanto contribuisce a mantenere un atteggiamento positivo nei confronti della realtà.

Come aiutare, allora, un bambino a giocare facendolo sentire a suo agio? Semplicemente organizzando uno spazio adatto ai giochi: la cameretta è il luogo ideale, perché è uno spazio che un bambino sente come suo luogo personale. Per questo motivo andrebbe organizzata con mobili su misura per lui, contenitori dove riporre i giocattoli come ceste e scatole posizionate alla sua altezza, un tappeto morbido, cuscini e una piccola scrivania. Questi sono elementi essenziali per fare sì che il bambino possa giocare in autonomia, senza dovere richiedere il supporto degli aduli per prendere e rimettere a posto i giochi.
​​​​​​​

All’aperto con tanta energia

Quando un bambino gioca all’aperto si sente libero dai vincoli legati allo spazio e dalla costrizione del vivere al chiuso. All’aperto spesso gioca con altri bambini e questo lo aiuta a migliorare:
- la capacità di gestire il rapporto con gli altri,
- la possibilità di costruire relazioni,
- le doti di altruismo,
- il rispetto per le regole.

Inoltre, può conoscere, controllare e gestire le frustrazioni che la vita sociale fa emergere. Di solito i giochi all’aperto comportano libertà di movimento, sono giochi attivi che aiuteranno i bambini a ricordare azioni in sequenza, a sviluppare flessibilità fisica e mentale, a migliorare la percezione dello spazio, l’equilibrio e l’uso dei cinque sensi.

Per esempio, un gioco da poter fare all’aperto è il gioco dei quattro cantoni. Questo gioco esiste da molto tempo ma, dato che non si usa più, per i bambini può essere una scoperta. Possiamo spiegarglielo facilmente giocando con loro all’inizio: si gioca in cinque, quattro bambini formano gli angoli di un quadrato e un quinto bambino si posiziona al centro. I bambini nei cantoni dovranno scambiarsi di posto velocemente cercando di non far conquistare il cantone dal bambino al centro. Chi resta fuori, va a sua volta al centro. Nella sua semplicità, questo gioco aiuta a sviluppare la capacità di attenzione e la velocità.

Molti giochi da fare all’aperto, come anche il classico ruba bandiera, palla avvelenata, il tiro alla fune, stimolano coordinazione e riflessi e in alcuni casi anche il senso di squadra.

​​​​​​​ I bambini sono sempre aperti al mondo e alla scoperta, per loro ogni giorno è nuovo. È, quindi, compito degli adulti lasciarli liberi di esplorare e di scoprire, evitando di proporre scelte riduttive che non tengono conto dei loro reali interessi e delle possibilità di fare esperienze costruttive.

Bennet ti consiglia Bennet ti consiglia
Bennet ti consiglia

Scopri di più