Ritiro: 15:00 di oggi Primo ritiro dalle: 15:00 di oggi
Punto Vendita
Montano Lucino

Fasce Disponibili
Carrello
Il tuo Carrello
Pezzi   0
Calcola Scontrino
Totale 
Vedi prodotti
Primo ritiro disponibile: oggi alle 15:00
Procedi all'acquisto
Svuota carrello Salva il carrello in Lista
Il tuo Punto Vendita Bennet
Il tuo Punto Vendita Bennet
Montano Lucino (CO)
Aperto oggi dalle 08:30 alle 20:30
Primo ritiro disponibile: oggi alle 15:00
NOVITÀ: DA OGGI PUOI UTILIZZARE LA TUA CARTA BENNET CLUB PER RICHIAMARE IL TUO ORDINE AL TOTEM DRIVE. È SEMPRE A DISPOSIZIONE NELL’APP!
BennetBanner

Bilancio di Sostenibilità 2021 - Comunità

Attività a sostegno del territorio - Too Good To Go - donazioni a Banco Alimentare - contenimento degli sprechi - attenzione alla circolarità

La crisi che stiamo registrando in questi mesi, l’aumento generalizzato dei prezzi, l’aumento della povertà ci costringe a ripensare alla distribuzione non solo della ricchezza ma anche dei beni essenziali. Anche io in questo periodo ho cercato di ripensare al mio stile di vita e ai consumi della famiglia per ridurre l’impatto sulle risorse, acquistando solo quello che davvero serve e attuando accorgimenti domestici per ridurre i consumi come quello di tenere un maglione in più addosso ma un grado in meno sul termostato.

Un’altra cosa che abbiamo fatto in questi mesi è stata quella di donare a un’associazione no profit abiti, giochi, scarpe e accessori che a noi non servivano più ma che possono invece essere un aiuto per chi è in difficoltà. In un periodo storico come questo, è infatti più che mai importante mostrarsi vicini alle persone e fare tutto il possibile perché ogni prodotto in eccesso possa diventare un dono per chi ha più bisogno e vive in una condizione di difficoltà.

Sono davvero tante le iniziative sostenute da Bennet nel 2021 proprio in questa direzione. Nel 2020, con l’esplodere della pandemia, le famiglie in povertà assoluta erano oltre 2 milioni, il 7,7% della popolazione totale, corrispondente a 335 mila famiglie e un numero complessivo di individui pari a circa 5,6 milioni (oltre 1 milione in più rispetto all’anno precedente). In particolare, la povertà è cresciuta di più al Nord (+31%). Parallelamente, si calcola che in Italia vengano sprecate 1,8 milioni di tonnellate di cibo, corrispondenti a circa 7 miliardi di euro e 4,2 milioni di tonnellate di CO2.

Nel 2021, attraverso la collaborazione con diverse associazioni ed enti, Bennet ha donato 686 tonnellate di eccedenze alimentari per un valore complessivo di 2,7 milioni di euro. Un altro aspetto importantissimo nella lotta allo spreco è il rispetto della dignità delle persone, anche di quelle più in difficoltà e ridare valore ai prodotti, anche quelli imperfetti o prossimi alla scadenza, ma ancora perfettamente commestibili e sani. Questi prodotti vengono venduti con prezzi scontati in modo da incentivare l’acquisto e ridurne lo spreco.

I due principali soggetti destinatari di queste donazioni e partner di Bennet nella lotta allo spreco sono Banco Alimentare e Maremosso.  Nel 2021 Bennet ha infatti donato a Banco Alimentare 563 tonnellate di prodotti in eccesso (in particolare prodotti freschi e verdure) equivalenti a circa 1 milione di pasti e aventi un valore di 2,3 milioni di euro.  Dal 2013 presso lo store di Brescia, il ritiro degli alimenti prossimi alla scadenza avviene infine grazie alla collaborazione con Maremosso, un’associazione di volontariato ispirata ai principi della solidarietà, equità sociale ed ecologia integrale, che promuove buone prassi di economia circolare per trasformare ogni giorno gli sprechi in risorsa e bene comune. Nel 2021 sono stati donati a Maremosso 68 tonnellate di prodotti per un valore di 350 mila euro.

Nella primavera del 2021 è stata poi attivata con il Banco di Solidarietà di Como l’iniziativa Donacibo, per educare i giovani alla solidarietà, riflettendo su problemi quali povertà ed indigenza, promuovere il cambio di atteggiamento nei confronti dello spreco di cibo e, soprattutto, promuovere la cultura del “dono”.

La riduzione dello spreco può avvenire anche attraverso iniziative commerciali, che generano soluzioni win-win per i consumatori e l’azienda. Ne sono un esempio la collaborazione con Too Good To Go e l’iniziativa “Ancora Buoni”.  Da Settembre 2021, 15 punti vendita aderiscono al sistema “Too Good To Go”. Attraverso l’app è possibile recuperare e vendere - a prezzi ribassati - il cibo invenduto “troppo buono per essere buttato”. Questo viene consegnato ai consumatori tramite le Magic Box, borse con una selezione a sorpresa di prodotti e piatti freschi che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo. Questa partnership ha permesso di salvare, da Luglio 2021, 8.912 pasti e risparmiare 22.280 kg di CO2, per un valore in euro degli alimenti donati pari a 35.558.

​​​​​​​ A proposito di recupero ed economia circolare, le principali categorie di rifiuti prodotte da Bennet sono gli imballaggi, i quali, indipendentemente dal materiale da cui sono fabbricati, vengono pressati e avviati a recupero. Salvo casi eccezionali, il ferro, l’acciaio e il vetro sono conferiti in container a cielo aperto presso i depositi centrali e avviati a recupero attraverso operatori privati autorizzati. Inoltre, il 100% degli scarti di lavorazione dei prodotti alimentari sono riutilizzati per la produzione zootecnica. Questo ha permesso a Bennet di essere identificata come “azienda circolare nella gestione dei rifiuti” dallo studio sull’economia circolare, dell’Università Sant’Anna di Pisa.

Per saperne di più, vi consiglio la lettura del Bilancio di Sostenibilità 2021 Bennet a
questo link.

Buona lettura e buona spesa!

Lisa

 

loader-gif