Ritiro: 09:00 di oggi Primo ritiro dalle: 09:00 di oggi
Punto Vendita
Montano Lucino

Fasce Disponibili
Carrello
Il tuo Carrello
Pezzi   0
Calcola Scontrino
Totale 
Vedi prodotti
Primo ritiro disponibile: oggi alle 09:00
Procedi all'acquisto
Svuota carrello Salva il carrello in Lista
Il tuo Punto Vendita Bennet
Il tuo Punto Vendita Bennet
Montano Lucino (CO)
Aperto oggi dalle 08:30 alle 20:30
Primo ritiro disponibile: oggi alle 09:00
È ARRIVATO IL CATALOGO BENNET CLUB 2024! TANTI PREMI TI ASPETTANO, SCOPRILI NEL METAVERSO BENNET!
All aria aperta

I fiori da piantare in primavera in balcone e in giardino

5 minuti di lettura
I fiori da piantare in primavera in balcone e in giardino I fiori da piantare in primavera in balcone e in giardino
Salva
Download

La primavera è la stagione del risveglio della natura: sono davvero tante le piante che fioriscono in questa stagione, regalandoci uno spettacolo meraviglioso di profumi e colori. Chi ha un balcone o un giardino può dunque approfittare dei tantissimi fiori primaverili per rendere ancora più bello il proprio spazio esterno. Scopriamo, quindi, quali sono i fiori più belli da piantare in primavera, come sceglierli e quali sono le loro caratteristiche.


Come scegliere le piante che fioriscono i primavera



Prima di vedere quali sono i principali fiori primaverili, occorre fare alcune considerazioni utili a valutare quali piante si adattano meglio allo spazio esterno che si ha a disposizione. Non tutti i fiori, infatti, resistono in determinate condizioni. Per questa ragione, prima di acquistarli, è bene valutare questi fattori:

L’esposizione alla luce solare: alcune piante necessitano di un’esposizione diretta, mentre altre prediligono l’ombra o una zona semi-esposta. Prima di scegliere i tuoi fiori primaverili, dunque, valuta il grado di esposizione del tuo giardino o del tuo terrazzo e individua quali sono le zone più esposte e quelle più ombreggiate. Ricorda di valutare anche il clima in generale, l’esposizione agli agenti atmosferici e la possibilità di mettere al riparo dalla pioggia le piante più fragili.
L’arredamento esterno: valuta il reale spazio a disposizione, soprattutto se il tuo terrazzo o il tuo giardino è arredato con mobili da esterno. Alcune piante, infatti, necessitano di vasi grandi o di un’area ampia per svilupparsi al meglio.
La possibilità di irrigazione: a seconda della specie e delle caratteristiche, le piante possono avere bisogno di più o meno acqua. Prima dell’acquisto, dunque, valuta la tua possibilità di irrigarle più o meno spesso e gli eventuali strumenti da utilizzare per questo scopo, come il classico annaffiatoio ma anche i sistemi di irrigazione automatici, che potrebbero esserti utili nel caso in cui tu sia spesso fuori casa e dunque abbia meno tempo per dedicarti alle tue piante.
Il terriccio, i vasi e gli strumenti da giardinaggio: ogni pianta può aver bisogno di un tipo di terriccio o di un tipo di vaso diverso, dunque prima di scegliere i tuoi fiori primaverili, valuta anche la possibilità di acquistare sacchi di terra specifici, fioriere di varie dimensioni ed eventuali altri attrezzi da giardinaggio necessari per la messa a dimora delle tue nuove piante.


 

Quali fiori piantare in primavera in balcone



Una volta fatte le opportune valutazioni degli elementi appena elencati, potrai finalmente scegliere i fiori primaverili che ti piacciono di più e che si adattano meglio alle condizioni del tuo spazio esterno. Vediamo alcuni tra i fiori più belli che sono perfetti per essere piantati in vaso e tenuti, quindi, sul balcone o in terrazzo.

I gerani



I gerani sono i fiori ideali anche per chi non ha il pollice verde perché necessitano di poche cure. Crescono bene sia in vaso che in terra, purché siano esposti al sole e si trovino in una posizione ventilata. Esistono tante varietà di gerani, tutte bellissime e di colori diversi. Per questi fiori il terriccio ideale dovrebbe essere composto da torba bionda, torba bruna e argilla.

Le primule



La primula è il fiore primaverile per eccellenza, non a caso il suo nome deriva dal latino e significa “fiore che nasce prima”. È facile da piantare e da mantenere, perché necessita di poche attenzioni; è perfetta per i vasi da disporre sul balcone per renderlo colorato e piacevole alla vista. Questa pianta, però, soffre il calore e il vento, quindi deve essere posizionata in una zona riparata e a mezzombra. Il terriccio in questo caso deve essere ricco di humus e deve essere annaffiato regolarmente, facendo attenzione che sia ben asciutto prima della successiva irrigazione.

Le camelie



La camelia è una pianta disponibile in diverse varietà, molte delle quali prevedono un’abbondante fioritura in primavera. I suoi fiori assomigliano a una rosa ma hanno la corolla appiattita; i colori più diffusi sono bianco, rosa e rosso. Si tratta di una specie che può essere piantata sia in vaso che in piena terra ma è particolarmente adatta per il balcone perché, essendo una sempreverde, dopo la fioritura rimane comunque rigogliosa ed è una bellissima pianta ornamentale. L’importante è che sia posizionata in penombra e che abbia un terriccio acido.

Le begonie



Le begonie sono piante da fiori a bulbo disponibili in tanti colori diversi: presentano foglie carnose di un verde intenso e lucido e fioriture molto lunghe, che dalla primavera possono arrivare fino alla fine dell’estate. Si tratta di una specie che non deve essere esposta alla luce diretta del sole, dunque è perfetta per balconi e terrazzi ombreggiati; deve essere annaffiata spesso, ma bisogna fare molta attenzione affinché non si creino ristagni d’acqua.

I tulipani



I tulipani sono fiori meravigliosi di vari colori e varie specie. Molte fioriscono proprio in primavera e sono perfette in vaso per adornare balconi e terrazzi, ma anche aiuole nei giardini. Sono fiori molto resilienti, anche se il loro ciclo vegetativo dura meno di una stagione: se trattati correttamente, però, i loro bulbi possono durare anni. In questo periodo è meglio scegliere le varietà precoci, che devono stare in una zona arieggiata e a mezzombra. Il terreno deve essere ricco di sostanze nutritive, fresco e irrigato ogni tre giorni circa durante la fioritura, facendo attenzione che sia sempre ben drenato.

I fiori primaverili da giardino



Per le loro dimensioni o le loro esigenze specifiche, alcune piante che fioriscono in primavera sono più adatte per essere piantate in piena terra e dunque si prestano meglio ad abbellire un giardino. Vediamo quali sono le più belle.

Il lillà



Il lillà è tra i fiori primaverili da giardino: questa pianta, infatti, è un arbusto fittamente ramificato che può raggiungere i 2-3 metri di altezza, dunque è più adatto per essere piantato direttamente nella terra piuttosto che in un vaso. Il fogliame è verde chiaro, mentre i profumatissimi ed eleganti fiori a stella sono generalmente lilla, oppure bianchi o rossi in alcune varietà. Questa specie necessita di un terriccio neutro o calcareo che deve essere sempre umido.

Il rododendro



Il rododendro presenta dei bellissimi fiori a campana che possono essere di vari colori. È un arbusto cespuglioso e per questa ragione è più adatto alla coltivazione in giardino; necessita di luce ma è meglio evitare l’esposizione diretta per troppe ore al giorno. Il miglior terriccio per il rododendro deve essere composto da humus, sabbia e argilla, dovrebbe avere un ph leggermente acido e dovrebbe essere sempre umido.

La lavanda



La lavanda è una pianta erbacea perenne che può raggiungere un metro di altezza. È perfetta per adornare un giardino in aiuole o piccole siepi, perché ha dei meravigliosi fiori viola a spiga, noti per il loro profumo intenso. La fioritura in genere inizia a maggio e prosegue per tutta l’estate. È una pianta che dovrebbe essere posizionata in un’area soleggiata e ventilata, possibilmente lontana da altre piante che potrebbero comprometterne lo sviluppo; le annaffiature devono essere regolari ma senza esagerare, in quanto il terreno deve essere ben drenato.

Le viole del pensiero



Le viole del pensiero sono fiori dai colori molto intensi e di varie tonalità: è una pianta perfetta per creare aiuole variopinte in giardino, ma può essere coltivata anche in vaso. In genere, fioriscono da marzo a settembre, necessitano di un terreno drenante e ricco di sostanza organica. Infine, bisogna ricordare che le viole vanno piantate in pieno sole.

La mimosa



La mimosa è una pianta ornamentale sempreverde che può raggiungere i 10 metri di altezza: per questa ragione, sarebbe meglio piantarla in giardino, anche se è possibile coltivarla in un vaso capiente, largo e alto almeno 50 centimetri. Simbolo della Festa della Donna, occasione per la quale viene regalata, la mimosa presenta una fioritura in pannocchie composte da tantissime piccole sfere di colore giallo, profumatissime e bellissime da vedere. Questa pianta dovrebbe essere posizionata in un’area soleggiata ma riparata dal vento, con un terreno drenate e acido, composto da terriccio, torba e palline di argilla espansa.

Quelli che abbiamo visto sono tra i fiori primaverili più belli, ma in commercio ne esistono tanti altri che potrai scegliere. Cosa aspetti? Inizia subito a decorare il tuo spazio verde con nuove piante per far arrivare la primavera anche in casa tua!

Bennet ti consiglia Bennet ti consiglia
author-background Bennet ti consiglia

Scopri di più
loader-gif