Ritiro: 08:30 di sabato Primo ritiro dalle: 08:30 di sabato
Punto Vendita
Montano Lucino

Fasce Disponibili
Carrello
Il tuo Carrello
Pezzi   0
Calcola Scontrino
Totale 
Vedi prodotti
Primo ritiro disponibile: sabato alle 08:30
Procedi all'acquisto
Svuota carrello Salva il carrello in Lista
Il tuo Punto Vendita Bennet
Il tuo Punto Vendita Bennet
Montano Lucino (CO)
Aperto oggi dalle 08:30 alle 20:30
Primo ritiro disponibile: sabato alle 08:30
È ARRIVATO IL CATALOGO BENNET CLUB 2024! TANTI PREMI TI ASPETTANO, SCOPRILI NEL METAVERSO BENNET!
Per te

Maschere per il viso: le alleate per la bellezza della pelle

5 minuti di lettura
Maschere per il viso: le alleate per la bellezza della pelle Maschere per il viso: le alleate per la bellezza della pelle
Salva
Download

Le maschere per il viso non dovrebbero mai mancare nella nostra beauty routine. Una buona maschera applicata regolarmente, infatti, può contribuire al benessere, alla luminosità e alla bellezza della pelle. Come scegliere quella più adatta e come va utilizzata? Scopriamolo insieme.


Cos’è la maschera per il viso



Una maschera per il viso è un trattamento cosmetico per la pelle con una formula specifica, costituita da un veicolo viscoso al quale viene aggiunto un composto di principi attivi funzionali, in quantità superiore rispetto alle creme per il viso tradizionali.

A cosa servono le maschere per il viso?



Proprio perché contengono una quantità maggiore di principi attivi, le maschere per il viso servono a potenziare le azioni quotidiane di skincare. Le creme viso tradizionali, infatti, hanno un’azione rapida e intensiva, mentre la maschera è più concentrata ed è in grado di riattivare il microcircolo del viso, ripristinando l’equilibrio idrolipidico cutaneo qualora fosse alterato per qualche ragione. A seconda della tipologia e degli ingredienti, le maschere per il viso possono dunque idratare, levigare, purificare, esfoliare, nutrire, svolgere un’azione antiage o detox oppure svolgere più azioni insieme.

Gli ingredienti di una maschera per il viso



Ciascuna maschera per il viso contiene degli ingredienti specifici e principi attivi funzionali che le consentono di svolgere le azioni citate. Gli ingredienti più utilizzati sono:

Argilla: ha proprietà idratanti, antirughe, esfolianti, antisettiche e rimineralizzanti;
Caolino: è una sostanza assorbente usata per combattere la pelle grassa e i pori dilatati;
Estratti vegetali: tra quelli più usati ci sono il cetriolo, che svolge un’azione mineralizzante, depurativa e rinfrescante ed è ottimo contro borse e occhiaie, poi estratto di betulla, tè verde, amamelide, bardana, olio di cocco, estratto di rosa canina e tanti altri che svolgono azioni astringenti, dermopurificanti, tonificanti ed emollienti;
Pectine: sono in grado di mantenere la pelle elastica e giovane e di svolgere un’azione detox;
Acido ialuronico e collagene: usati soprattutto nelle maschere anti-age per la loro azione antiossidante;
Agenti schiarenti ed esfolianti: realizzati con acido glicolico, acido citrico e altre sostanze che aiutano a rendere meno evidenti le macchie sul viso, svolgendo anche un’azione purificante.

 

Tipi di maschere per il viso


I tanti tipi di maschere per il viso esistenti possono essere classificati in base alla loro formulazione, alla loro funzione e al loro formato.

Le formule



In base alla loro composizione, le maschere per il viso si suddividono in:

Maschere istantanee: di solito preparate da estetisti professionisti, sono realizzate sul momento con vari ingredienti e principi attivi, in base alle esigenze della pelle del cliente;
Maschere a due corpi: sono composte dal veicolo e dagli ingredienti funzionali, preparati separatamente e poi mescolati insieme;
Maschere a freddo: sono preparate da professionisti per purificare la pelle fin negli strati più profondi;
Maschere a caldo: sono i cosiddetti “fanghi”, preparazioni che sul viso producono una sensazione di calore. Sono adatte soprattutto a pelli molto grasse perché hanno un effetto vasodilatatorio che consente la rimozione del sebo in eccesso;
Set maschere per il viso: sono i classici kit che si possono acquistare nelle profumerie o nei supermercati per applicare il prodotto da soli a casa.


Le funzioni



In base alla loro funzione, le maschere per il viso si suddividono in:

Maschere per idratare il viso: adatte a tutte le pelli, ma soprattutto a quelle secche perché favoriscono l’assorbimento dell’acqua attraverso la cute, per tonificare e reidratare;
Maschere nutrienti: adatte in particolare alle pelli molto secche perché le nutrono nel profondo e le rendono morbide e luminose;
Maschere emollienti: sono lenitive e utili per pelli delicate e sensibili, ridonano elasticità e morbidezza;
Maschere purificanti: sono adatte a pelli che presentano delle impurità perché contrastano acne e punti neri. Sono perfette anche per rimuovere completamente gli eventuali residui di trucco;
Maschere esfolianti: servono a purificare la pelle, rimuovendo cellule morte e impurità;
Maschere detox e rivitalizzanti: sono adatte per tutti i tipi di pelle e servono a ridare luminosità e tonicità alle pelli spente e stressate da stanchezza, smog e altri agenti esterni;
-  Maschere opacizzanti: assorbono il sebo in eccesso, per questa ragione sono perfette per le pelli grasse che, dopo l’applicazione, appariranno meno lucide;
Maschere illuminanti: ottime per le pelli spente;
Maschere lenitive: servono a combattere l’irritazione e il rossore delle pelli particolarmente sensibili o acneiche;
Maschere schiarenti: servono a schiarire le macchie della pelle e a contrastare l’invecchiamento cutaneo;
Maschere anti-age: aiutano a contrastare le rughe, ridonando alla pelle elasticità e lucentezza.


I formati



Questi prodotti cosmetici si differenziano anche per il loro formato. I vari kit delle maschere per il viso possono contenere:

-  La maschera sotto forma di crema da spalmare e da tenere in posa per un determinato periodo di tempo;
-  La maschera “peel off”, ossia una maschera che si lascia asciugare sulla pelle fino a formare una sottile pellicola in grado di rimuovere tutte le impurità;
-  La maschera in tessuto: è un foglio realizzato in materiali speciali in grado di trasferire i principi attivi alla pelle. Può essere in cotone, garza o microfibra e va appoggiato sul viso e tenuto in posa.


Come scegliere la maschera per il viso



Per scegliere la maschera per il viso occorre basarsi su due aspetti fondamentali:

Il tipo di pelle: bisogna valutare se la propria pelle è secca, grassa, sensibile o normale e acquistare quindi il prodotto più adatto. In caso di pelle mista, è possibile anche utilizzare due tipi diversi di maschere e applicarle in zone differenti;
Le condizioni dell’epidermide: alcune situazioni, come ad esempio la secchezza della pelle, possono essere episodiche e dovute a fattori esterni, come il freddo. In base all’esigenza, dunque, si può scegliere una maschera specifica per contrastare il problema riscontrato, come ad esempio la secchezza della pelle.


Come si applica la maschera per il viso



La maschera va applicata sulla pelle completamente pulita e asciutta. È preferibile applicarla di sera, dopo essersi lavati e dopo aver rimosso il make-up. Le maschere in genere possono essere utilizzate 1 o 2 volte a settimana, a seconda della tipologia di maschera e delle proprie esigenze: l’importante è non superare il periodo di posa previsto perché in questo modo non si migliorano i risultati, anzi, l’efficacia potrebbe essere compromessa o potrebbero verificarsi irritazioni. Se rimangono dei residui, occorre rimuoverli sciacquando il viso con un sapone neutro. In ogni caso, è sempre bene seguire le istruzioni riportate in ciascun set delle maschere per il viso.
Scegli subito la maschera più adatta a te per prenderti cura della tua pelle!

Leggi anche le nostre guide sulle maschere per i capelli e sui prodotti per struccarsi nel modo giusto.

Bennet ti consiglia Bennet ti consiglia
author-background Bennet ti consiglia

Scopri di più
loader-gif