Ritiro: 08:00 di sabato Primo ritiro dalle: 08:00 di sabato
Punto Vendita
Montano Lucino

Fasce Disponibili
Carrello
Il tuo Carrello
Pezzi   0
Calcola Scontrino
Totale 
Vedi prodotti
Primo ritiro disponibile: sabato alle 08:00
Procedi all'acquisto
Svuota carrello Salva il carrello in Lista
Il tuo Punto Vendita Bennet
Il tuo Punto Vendita Bennet
Montano Lucino (CO)
Aperto oggi dalle 08:30 alle 20:30
Primo ritiro disponibile: sabato alle 08:00
SCOPRI BENNETDRIVE: FAI LA SPESA ONLINE E RITIRA GRATIS IN PUNTO VENDITA, SELEZIONANDO L'ORARIO PER TE PIÙ COMODO.
Per te

Ridurre l’insonnia partendo dalla tavola

3 minuti di lettura
Ridurre l’insonnia partendo dalla tavola Ridurre l’insonnia partendo dalla tavola
Salva
Download

Ci sono notti in cui il mondo dei sogni sembra solo un pianeta lontano. In questi casi, uno dei rimedi che possiamo adottare per addormentarci facilmente ed evitare fastidiosi risvegli notturni è quello di scegliere con attenzione cosa preparare per cena.


Cibi da evitare prima di dormire

Tra i cibi che è meglio non consumare la sera bisogna sicuramente inserire tutti quelli con effetto eccitante, come caffè, cioccolato, peperoncino e spezie, ma anche pietanze che mettono sete, come ad esempio una pizza molto condita. Vanno quindi evitati gli alimenti sapidi, tra cui i formaggi stagionati, gli snack confezionati, i salumi e anche la carne rossa, i fritti, gli zuccheri e tutti i dolci elaborati. Questi cibi, infatti, oltre ad appesantire la digestione, rischiano di farci venire sete in piena notte.

Anche bere alcol non è una buona idea. Nonostante la sensazione di sonnolenza che può procurare con il suo effetto rilassante, l’alcol non aiuta a riposare, in quanto provoca continue interruzioni nella fase del sonno profondo, causando piccoli risvegli notturni e una conseguente sensazione di malessere e stanchezza al mattino dopo.

Cibi che favoriscono il sonno

Alcuni alimenti, invece, ci fanno dormire meglio in quanto forniscono all’organismo un amminoacido chiamato triptofano che aiuta il nostro corpo a produrre melatonina, l’ormone che regola il ritmo circadiano, cioè il ciclo naturale di sonno – veglia.

Tutti i legumi come lenticchie, ceci, fagioli, fave e piselli e anche la frutta secca, specialmente mandorle, anacardi, noci e pinoli sono ricchi di triptofano. La frutta secca, inoltre, fornisce al nostro organismo il magnesio, responsabile del rilassamento muscolare.
​​​​​​​
Altre fonti di magnesio sono le verdure a foglia verde, tra cui spinaci, lattuga e cicoria o frutta come banane, kiwi e albicocche. Tra le proteine è meglio prediligere il pesce, le uova e le carni bianche, da preparare utilizzando metodi di cottura leggeri, come al vapore, alla griglia o al forno.

Inoltre, molti cereali e in particolare il riso, il mais, l’orzo e l’avena sono già naturalmente ricchi di melatonina e consumarli la sera aiuta il rilassamento. 
Anche mantenerci idratati durante il giorno ci fa addormentare più facilmente a contribuisce a ottenere un buon riposo notturno.

E cosa fare dopo cena, quando ci stiamo per mettere a letto ma sembra che il sonno comunque tardi ad arrivare? Evitiamo soprattutto di accumulare ansia contando alla rovescia le ore di sonno rimanenti. Per liberare la mente e il corpo dalle tensioni possiamo aiutarci con una tazza di latte caldo o una tisana rilassante e, con qualche piccola accortezza, sarà possibile anche riposare bene dormendo poco.

Bennet ti consiglia Bennet ti consiglia
Bennet ti consiglia

Scopri di più