Ritiro: 15:00 di oggi Primo ritiro dalle: 15:00 di oggi
Punto Vendita
Montano Lucino

Fasce Disponibili
Carrello
Il tuo Carrello
Pezzi   0
Calcola Scontrino
Totale 
Vedi prodotti
Primo ritiro disponibile: oggi alle 15:00
Procedi all'acquisto
Svuota carrello Salva il carrello in Lista
Il tuo Punto Vendita Bennet
Il tuo Punto Vendita Bennet
Montano Lucino (CO)
Aperto oggi dalle 09:00 alle 20:00
Primo ritiro disponibile: oggi alle 15:00
È ARRIVATO IL CATALOGO BENNET CLUB 2024! TANTI PREMI TI ASPETTANO, SCOPRILI NEL METAVERSO BENNET!
In cucina

Quali sono i formaggi magri?

3 minuti di lettura
Quali sono i formaggi magri? Quali sono i formaggi magri?
Salva
Download

I formaggi magri contengono una percentuale di grassi inferiore rispetto ad altre tipologie di formaggi. Scopriamo quali sono e le loro caratteristiche.


Formaggi magri: i criteri della classificazione



In generale, i formaggi possono essere classificati in base a diversi criteri, ossia: il tipo di latte utilizzato; la percentuale di grassi; la consistenza della pasta in base al suo contenuto di acqua; il metodo di lavorazione e la temperatura di cottura; la stagionatura; la denominazione.

A determinare l’apporto calorico di un formaggio e la sua quantità di lipidi sono principalmente la tipologia di latte impiegato per la sua produzione e la sua stagionatura. In base alla legge n. 396 del 2 febbraio 1939, i formaggi sono stati classificati in questo modo per quanto riguarda la percentuale di sostanza grassa in essi contenuta:

Formaggi magri: quelli contenenti una percentuale di sostanza grassa, sul secco, inferiore al 20%;
Formaggi semigrassi: quelli contenenti una percentuale di sostanza grassa, sul secco, compresa tra il 42 e il 20%;
Formaggi grassi: quelli contenenti una percentuale di sostanza grassa, sul sesso, superiore al 42%.

La legge comunitaria n. 142 del 19 febbraio 1992 ha però sostituito la legge precedente, abolendo la vecchia distinzione. Per questa ragione oggi non è più previsto un contenuto minimo di materia grassa nei formaggi, tranne per quelli a denominazione d’origine e a denominazione tipica, la cui produzione è regolata da norme specifiche. La nuova legge, però, ha introdotto nuovi criteri per la classificazione dei formaggi in base alla quantità di grassi, che si può riassumere come segue:

formaggi magri: percentuale di grassi sulla sostanza secca inferiore al 20%;
formaggi leggeri: percentuale di grassi sulla sostanza secca compresa tra il 20 ed il 35%;
-  formaggi medio-leggeri: percentuale di grassi sulla sostanza secca tra il 36 e il 43%;
formaggi medio-grassi: percentuale di grassi sulla sostanza secca tra il 44 e il 47%;
formaggi grassi: percentuale di grassi sulla sostanza secca tra il 48 e il 52%;
-  formaggi molto grassi: percentuale di grasso sulla sostanza secca maggiore del 53%.


L’elenco dei formaggi magri



Considerando nello specifico i formaggi magri, ecco una lista dei principali prodotti:

Formaggi magri: Cagliate magre, formaggi freschi e ricotta totalmente scremati;
Formaggi leggeri: Formaggi freschi semimagri, ricotta vaccina, formaggio di grana e formaggi duri di montagna parzialmente scremati.
Formaggi medio-leggeri: caprini, Montasio, Bra, Canestrato, Asiago d'Allevo.


Quali sono i 5 formaggi più magri?



Per scoprire quali sono i formaggi più magri, bisogna sempre consultare la tabella dei valori nutrizionali, per verificare non solo la quantità di grassi, ma anche l’apporto calorico di ogni prodotto. Ecco una classifica dei cinque formaggi più magri in base alle loro calorie per 100 grammi di prodotto:

1 – Fiocchi di latte: sono un tipo di formaggio fresco dal sapore delicato, ottimi per le diete perché saziano e apportano circa 98 calorie, con un contenuto di grassi pari a circa 4,3 gr (di cui 1,7 di saturi);
2 – Ricotta vaccina: è la ricotta ottenuta con il latte di vacca e apporta circa 136 calorie (146 quella di latte intero) con un contenuto di grassi pari a 10,9 gr (di cui 6,8 saturi);
3 – Quark: è un formaggio fresco a pasta molle simile alla ricotta, prodotto con latte caprino o di pecora. Apporta circa 159 calorie con un contenuto di grassi di circa 0,2 gr (di cui saturi 0,1);
4 – Formaggio spalmabile light: apporta circa 160 calorie, con un contenuto di grassi pari a circa 12 gr (di cui 8,4 saturi);
5 – Mozzarella light: apporta circa 163 calorie, con un contenuto di grassi pari a circa 9 gr (di cui 5,8 saturi).


La lista degli altri formaggi magri



Ecco un elenco degli altri principali formaggi magri e il loro apporto calorico indicativo per 100 gr di prodotto:

-  Stracchino light: 175 calorie (circa 10 gr di grassi, di cui 7 gr saturi);
-  Ricotta mista di latte di pecora e vacca: 204 calorie (circa 10,4 gr di grassi, di cui 6,6 gr saturi);
-  Caprino: 240 calorie (circa 16 gr di grassi, di cui 8 gr saturi);
-  Feta greca: 250 calorie (circa 21 gr di grassi, di cui 14 gr saturi);
-  Primo sale: 265 calorie (circa 21,5 gr di grassi, di cui 15,4 saturi).


Le caratteristiche dei formaggi magri



Tutti i formaggi sono alimenti ricchi di sostanze nutritive, come calcio, fosforo, magnesio, vitamine, ferro, zinco, proteine e rame. Tutti, inoltre, contengono una determinata percentuale di grassi: i dietologi di solito consigliano di consumare il formaggio al massimo quattro volte a settimana, in sostituzione di carne e pesce, accompagnandolo con verdure e cereali.

I formaggi magri, oltre a essere alimenti energetici e ricchi di proteine, vitamine e sali minerali, hanno appunto il vantaggio di contenere una quantità inferiore di grassi rispetto agli altri e per questa ragione sono indicati per le diete dimagranti o per cercare di evitare aumenti di colesterolo. Ma non è tutto: i formaggi magri, infatti, sono anche facilmente digeribili, in particolare i formaggi caprini, in quanto le proteine contenute nel latte di capra hanno una struttura molecolare che risulta assimilabile più facilmente dal nostro organismo.

Le ricette con i formaggi magri sono davvero tantissime: possono essere utilizzati ovunque, dalle tartine per gli antipasti, fino alle cheesecake, per preparare pietanze più light e digeribili per tutti!

Prova anche la ricetta della fonduta di formaggi!

Bennet ti consiglia Bennet ti consiglia
author-background Bennet ti consiglia

Scopri di più
loader-gif