Ritiro: 08:30 di oggi Primo ritiro dalle: 08:30 di oggi
Punto Vendita
Montano Lucino

Fasce Disponibili
Carrello
Il tuo Carrello
Pezzi   0
Calcola Scontrino
Totale 
Vedi prodotti
Primo ritiro disponibile: oggi alle 08:30
Procedi all'acquisto
Svuota carrello Salva il carrello in Lista
Il tuo Punto Vendita Bennet
Il tuo Punto Vendita Bennet
Montano Lucino (CO)
Aperto oggi dalle 08:30 alle 20:30
Primo ritiro disponibile: oggi alle 08:30
È ARRIVATO IL CATALOGO BENNET CLUB 2024! TANTI PREMI TI ASPETTANO, SCOPRILI NEL METAVERSO BENNET!
In cucina

La ricetta della pastiera

90 minuti
Media
10 persone
Numero di persone
- 10 +
Per la pasta frolla:
350 gr Farina
175 gr Strutto o burro
140 gr Zucchero
2 Uova intere
1 Scorza di arancia grattugiata
Per il ripieno:
350 gr Ricotta di pecora
250 gr Zucchero
300 gr Grano cotto o precotto
200 ml Latte
2 Uova intere
1 Tuorlo
150 gr Canditi
2 Cucchiaini di acqua di fiori d’arancio
2 Scorza di arancia grattugiata
1 Scorza di un limone grattugiata
1 Pizzico di sale
Per la decorazione:
q.b. Zucchero a velo
Ingredienti
La ricetta della pastiera La ricetta della pastiera
Salva
Download
Numero di persone
- 10 +
Per la pasta frolla:
350 gr Farina
175 gr Strutto o burro
140 gr Zucchero
2 Uova intere
1 Scorza di arancia grattugiata
Per il ripieno:
350 gr Ricotta di pecora
250 gr Zucchero
300 gr Grano cotto o precotto
200 ml Latte
2 Uova intere
1 Tuorlo
150 gr Canditi
2 Cucchiaini di acqua di fiori d’arancio
2 Scorza di arancia grattugiata
1 Scorza di un limone grattugiata
1 Pizzico di sale
Per la decorazione:
q.b. Zucchero a velo
Ingredienti
La pastiera napoletana è un dolce tipico della tradizione partenopea che si prepara in occasione della Pasqua. In base ad alcune teorie, la ricetta originale di questo dolce avrebbe origini antichissime, legate persino alla mitologia. Secondo una leggenda, infatti, questo dolce nacque grazie alla sirena Partenope che scelse come dimora il Golfo di Napoli. Secondo altre fonti, invece, a inventare la pastiera sarebbe stata una suora di un convento napoletano nel XVI secolo.

Qualunque sua la sua vera storia, la ricetta della pastiera napoletana è una vera istituzione nella sua zona di origine, ma è amata in tutto il territorio italiano. La preparazione prevede una frolla a base di farina, uova, strutto e zucchero semolato che va poi disposta nel “ruoto”, la tortiera tipica in alluminio dai bordi lisci e svasati, alta solitamente circa 3-5 centimetri. Il ripieno della pastiera, invece, viene realizzato con latte, zucchero, ricotta di pecora, grano, burro, frutta candita, uova, scorza d’arancia e aromi vari. Il dolce viene poi rifinito con delle strisce di frolla e spolverato con dello zucchero a velo.

Quella della pastiera napoletana è una ricetta non semplice da realizzare: bisogna scegliere gli ingredienti giusti e seguire scrupolosamente tutti i passaggi per cercare di ottenere un buon risultato. La ricetta originale prevede l’utilizzo del grano da cuocere, che necessita di una lunga preparazione prima della cottura, perché va prima messo a bagno per 3 giorni, cambiando spesso l’acqua in cui è immerso. In alternativa, oggi si usa spesso il grano precotto, che consente una preparazione più rapida. Per quanto riguarda gli aromi, invece, quelli tradizionali sono gli agrumi, ma spesso nel ripieno si utilizzano anche altri ingredienti e spezie, come la cannella o il miele. Come in molti casi quando si tratta di ricette tradizionali, esistono molte versioni, che hanno subito ulteriori modifiche nel tempo. Vediamone una, basata sulla ricetta della pastiera classica.

Preparazione

Gli chef Bennet Gli chef Bennet
author-background Gli chef Bennet

Scopri di più
loader-gif